Attendere prego...
Attendere prego...

Sostituire gli pneumatici Moto

In moto, è raro avere due pneumatici che presentano contemporaneamente lo stesso grado di usura, dato che il pneumatico posteriore si consuma generalmente più rapidamente del pneumatico anteriore.

I produttori di pneumatici investono molto nella progettazione dei loro pneumatici e si assicurano che per un dato modello il pneumatico anteriore si armonizzi in modo ottimale con il pneumatico posteriore.

Entrano in gioco molti parametri per influenzare questa armonizzazione, in particolare il profilo del pneumatico (rotondo, triangolare...), la rigidità e le caratteristiche di deformazione della carcassa o la temperatura di funzionamento. Per questo è preferibile evitare di mischiare i pneumatici.

Questo però non è un obbligo. Se mischiate i vostri pneumatici e montate dei pneumatici di tipo diverso, cercate però di rispettare la seguente regola: mettere il pneumatico più tenero davanti. Infatti è fondamentale assicurare la migliore aderenza possibile al treno anteriore. Uno slittamento posteriore può essere controllato, mentre uno slittamento anteriore si traduce quasi immancabilmente in una caduta. Il grado di usura di un pneumatico si misura grazie agli indicatori di usura presenti nelle scolpiture. Quando questo indicatore di usura sul pneumatico ha raggiunto l'altezza minima legale della gomma (1 mm), è opportuno cambiare i pneumatici prima che questo minimo legale sia raggiunto. (Vedere «Rodaggio e Usura»).

Bisogna anche verificare regolarmente che il pneumatico non sia danneggiato, in particolare dalla presenza di oggetti perforanti come viti, chiodi o pezzi di vetro.

Cerca
Pneumatici per moto